Monday 12th Nov 2018

Il presidente della repubblica Sergio Mattarella si è assunto la responsabilità di autorizzare lo sbarco a Trapani dei rifugiati sulla nave Diciotti. In rete sono comparsi scritti che parlano di colpo di stato.

Innsbruck (askanews) – Per lo sbarco dalla nave Diciotti a Trapani “io non do nessuna autorizzazione, se qualcuno lo fa al mio posto se ne assume la responsabilità politica, morale e giuridica”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, nella conferenza stampa al termine del consiglio informale dei ministri Ue a Innsbruck.

”Qui – ha concluso Salvini – qualcuno prende in giro gli italani: se gli immigrati hanno commesso violenze sulla Vos Thalassa saranno arrestati, se ha mentito chi ha denunciato le violenze che non ci sono state, se sono stati gli armatori, pagheranno ogni centesimo di euro che sono costati alla collettività”.

La nave stava per entrare nel porto di Trapani salvo poi fare rotta verso il largo in attesa di ulteriori accertamenti per far luce sul presunto dirottamento avvenuto quattro giorni fa a bordo del rimorchiatore Vos Thalassa. Due sono i migranti denunciati: si tratta di un ghanese e un sudanese. Devono rispondere di violenza, minacce e dirottamento. A decidere saranno comunque i magistrati della Procura di Trapani, dopo aver valutato le accuse.

Comments powered by CComment