Friday 17th Aug 2018

Il dramma di un dottore al capezzale della madre morente -

Augusto Orsi da Locarno -

In Piazza Grande - dopo la celebrazione del  40. del travolgente Grease e anni cinquanta, l’esilarante Liberty e l’agrodolce Les Beaux eprits - è stato presentato con successo in prima mondiale L’ordre des médecins, opera prima del parigino David Roux, giornalista    teatrale, nel passato aiuto regista, consulente letterario e in questo suo lungometraggio anche sceneggiatore. E’ un film passato  in Piazza Grande, il quale,  nonostante il soggetto alquanto triste, la malattia irreversibile di una persona cara,   in questo caso la madre del protagonista, ha interessato ed è stato apprezzato dal numeroso pubblico per fattura e interpretazione. Il film è autobiografico, il regista appartiene ad una famiglia di medici e conosce molto bene l’ambiente ospedaliero

La splendida Marthe Keller, nel lungometraggio malata terminale, è moglie e madre che trasmette serenità e dà  coraggio  ai suoi familiari,  in particolare a suo figlio Simon,  bravo pneumologo che attraversa una crisi professionale, sentendosi  tante  volte impotente  di fronte alla malattia,  è reso con veridicità dall’attore belga Jérémie Renier che si ritrova a dover gestire l’annunciata morte della madre, alla quale non rimane molto tempo, e con essa il proprio dolore, la propria frustrazione e quella dei suoi familiari, il padre e la sorella. Il regista, pur evidenziando il personaggio di Simon, non trascura gli altri interpreti di questo film corale, cesellandoli nei loro ruoli e nelle loro specificità.

Apprezzabile anche la colonna sonora e i  nostalgici canti ebraici che sottolineano l’appartenenza della famiglia di Simon  ad un’altra religione  e il valore simbolico  che questa dà alla morte.

 Il titolo internazionale Breath of Life (Soffio di vita)  si addice molto meglio di quello francese in quanto è proprio quello che  Simon e i suoi colleghi vorrebbero infondere ai loro pazienti, un soffio di vita. 

Il titolo, L’ordre des médecins,  pur alquanto generico, dà allo spettatore un quadro completo dell’operato di medici, infermieri , assistenti, quelli che giornalmente sono in prima linea per  la lotta della vita contro la morte: il corpo medico degli ospedali.  

Augusto Orsi

Comments powered by CComment