Friday 19th Jul 2019

Vittorio Conte - 

Finora poche volte i malgasci si sono sentiti tanto uniti come nella partita di calcio di domenica 7 luglio Madagascar-Congo giocata in Egitto. In tribuna, nello stadio  anche il Presidente del Madagascar Rajoelina, visibilmente partecipe all'evento agonistico.

In effetti la partita è stata un tormento continuo, cominciata col primo gol della squadra Barea del Madagascar, poi col pareggio, ancor dopo con la rimonta del Madagascar e infine col pareggio 2-2 sul filo di lana del termine che poi si è spostato sui tempi supplementari fino alla vittoria dei Barea che sono così volati ai quarti di finale.

Subito dopo la partita, ad Antananarivo, sono cominciati i festeggiamenti con cortei, strombazzamenti e gente che ballava, urlava e si abbracciava per strada.

Si è toccato con mano una unità nazionale mai vista prima ed il Presidente Rajoelina, da gran comunicatore, aveva visto bene l'occasione di partecipare direttamente all'evento.

Tutti i grandi problemi del Madagascar sono sembrati, per incanto, superati o quantomeno messi in secondo piano da una partita di pallone e non sappiamo dire se ciò sia un bene o no.

Comments powered by CComment