Monday 14th Oct 2019

ROMA - Con 553 voti favorevoli, 14 contrari e 2 astenuti, la Camera dei deputati ha approvato definitivamente il ddl costituzionale che riduce il numero dei parlamentari. Per effetto del ddl, i deputati passeranno da 630 a 400, di cui 8 eletti all’estero (ora sono 12).

I senatori da 315 diventeranno 200, di cui 4 eletti all’estero (ora sono 6).

Come previsto dal secondo e terzo comma dell’articolo 138 della Costituzione (2. Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata, se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi; 3. Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti) sarà ora possibile chiedere che sia indetto un referendum sulla riforma. (aise)

Comments powered by CComment