Tuesday 13th Apr 2021

 Augusto Orsi da Locarno

In arte Nino” è un film per la televisione diretto  da Luca Manfredi e prodotto da Rai Fiction.

Il film racconta la vita dell’attore e regista Nino Manfredi, interpretato magistralmente da Elio Germano, dal momento della sua formazione, cioè dal 1939 al 1959, e il suo incontro con la futura moglie Erminia Ferrari. Il lungometraggio, diretto da Luca Manfredi, figlio di Nino e di Erminia Manfredi, è stato presentato durante la decima edizione del Roma Fiction Fest. 

Saturnino Manfredi, in arte Nino, nacque a Castro dei Volsci, un piccolo paese ciociaro situato all'epoca in Provincia di Roma, a ridosso del confine con la provincia di Terra di Lavoro, e attualmente in provincia di Frosinone, il 22 marzo 1921, primogenito dei due figli di Romeo Manfredi e di Antonina Perfili, provenienti entrambi da famiglie contadine. Il padre, arruolato nella Pubblica Sicurezza, raggiunse il grado di maresciallo, nei primi anni trenta venne trasferito a Roma, dove Nino e il fratello minore Dante crebbero, trascorrendo l'infanzia nel quartiere di San Giovanni. Dopo le scuole medie, si iscrisse come semiconvittore al Collegio Santa Maria, da dove però scappò varie volte, finché fu costretto a proseguire gli studi da privatista.

Nel 1937 si ammalò gravemente di tubercolosi e restò a lungo in sanatorio. Qui imparò a suonare un banjo da lui stesso costruito ed entrò nel complessino a plettro dell'ospedale. Dopo un'esibizione, avvenuta nello stesso sanatorio, della compagnia teatrale di Vittorio De Sica, iniziò ad appassionarsi alla recitazione.

Nino Manfredi è un grande interprete del teatro e del cinema popolare italiano e un eccellente caratterista. Attore drammatico e comico  è stato protagonista di  numerosi film quali “Girolimoni, il mostro di Roma”, “L’amore difficile”, “Nell’anno del Signore”,  “C’eravamo tanto amati” , “Brutti, sporchi e cattivi”, “Le avventure di Pinocchio”… e di molteplici spettacoli teatrali. Inoltre ci ha lasciato personaggi indimenticabili come quelli di  “Canta per cantare”, creata da Ettore Petrolini, ma da lui portata al successo.

Augusto Orsi

Comments powered by CComment