Thursday 20th Sep 2018

Nel panorama nazionale dei risultati dei recenti esami di maturità in Sud Africa - ai quali qui si fa riferimento con il termine "matric", associabile all'uso italiano di chiamare "matricole" i nuovi iscritti all'università - spicca il successo ottenuto a Città del Capo da un giovane di origini franco-italiane, Jean-Luc Ciapparelli, che non soltanto è stato in assoluto il miglior "maturato" della Sacs - South African College School, la più antica e prestigiosa scuola pubblica del Sud Africa - ma si è anche dimostrato un vero "asso pigliatutto", aggiudicandosi i premi "Dux Scholar" e "Dr Ariel Goldberg" che sono assegnati annualmente dalla scuola agli allievi più brillanti. Inutile dire che il suo è stato il miglior risultato della scuola.

Jean-Luc, figlio di Martine e del dottor Paolo Ciapparelli, direttore amministrativo del Tygerberg Hospital, ha concluso il suo corso di studi con otto distinzioni e una media complessiva del 96,1 per cento. Primo su 150 studenti giunti agli esami di maturità e fra i primi su scala nazionale, si è già iscritto all'Università di Città del Capo, dove studierà per conseguire una laurea PPE, vale a dire in politica, filosofia ed economia, usufruendo di una borsa di studio assegnatagli dall'università senza alcun intervento da parte sua o della sua famiglia. Siamo più che certi del suo successo anche in questa nuova impresa, per la quale gli facciamo i nostri auguri, uniti alle congratulazioni a lui e ai genitori per i risultati appena ottenuti.

SACS High School

SACS is the oldest high school in South Africa, founded in September 1829. It is arguably the most magnificent setting at the foot of Table Mountain and Devils peak. The school prides itself on the balanced education it provides, the world-class facilities on offer, the fact that SACS men strive for excellence in all spheres of school life and that it places a strong emphasis on high moral values. Far from resting contentedly on its 180 year-old record of growth and excellence, SACS in the 1980s and early 90s led the Open Schools’ Movement, making it possible, without the formal sanction of the Nationalist Government, for the integration of South African schools. Boys ‘of colour,’ Muslim and Christian, had been enrolled at SACS throughout the 19th century but, segregated for 85 odd years by the Cape School Board’s Act of 1905 and the subsequent blight of Apartheid, the school had the unusual satisfaction of re-opening its doors in 1992 to boys of all races. One of only four schools world-wide privileged enough to possess its own Rhodes Scholarship, SACS has attracted to itself  pupils possessing the calibre, academically, culturally and in the sporting sphere, to qualify for consideration for this, ‘our greatest prize.’

THE SOUTH AFRICAN COLLEGE HIGH SCHOOL
MATRICULATION RESULTS 2016

NUMBER WROTE: 141

NUMBER PASSED: 140 (99.3%)

NUMBER OF BACHELOR PASSES: 135

PERCENTAGE OF BACHELOR PASSES: 95.7%

NUMBER OF DIPLOMA PASSES: 5

PERCENTAGE OF DIPLOMA PASSES: 3.6%

NUMBER OF PUPILS WITH A-AVERAGES: 53 (9 ACHIEVED MORE THAN 90%)

GRADE AVERAGE: 74.6%

AVERAGE NUMBER OF DISTINCTIONS PER PUPIL: 3

5 SUBJECT DISTINCTIONS: 11

6 SUBJECT DISTINCTIONS: 12

7 SUBJECT DISTINCTIONS: 20

8 SUBJECT DISTINCTIONS: 5

NUMBER OF SUBJECT DISTINCTIONS: 428

NUMBER OF PUPILS WITH 5 OR MORE DISTINCTIONS: 48

PERCENTAGE OF PUPILS WITH 5 OR MORE DISTINCTIONS: 34%

TOP FIVE:

FIRST JEAN-LUC CIAPPARELLI 96.1%

SECOND BRONSON RUDNER 95.4%

THIRD LIAM ABRAHAMS 94.6%

FOURTH MIKAL KOOIKER 94.3%

FIFTH JACK TEVERSHAM 93.1%

Comments powered by CComment