Monday 22nd Jan 2018

TRENTO - La Provincia autonoma di Trento sostiene anche nel 2018 il temporaneo rientro in Trentino di persone nate in provincia di Trento ed emigrate all’estero, che intendono visitare la propria terra di origine. Destinatari degli interventi sono le persone emigrate all’estero, nate in Trentino o residenti nei dieci anni precedenti all’emigrazione, che abbiano compiuto i 60 anni di età e che non abbiano beneficiato di alcuna agevolazione economica dall’ente pubblico per il rientro in Italia (inclusi i rimborsi per le elezioni regionali), negli ultimi 15 anni.

Il bando prevede il rimborso delle spese di viaggio di andata e ritorno. Il rimborso può essere esteso anche ad un accompagnatore, per lo stesso percorso di viaggio del richiedente, in caso di necessità comprovata da certificato medico.

Le domande devono essere presentate entro il 31 marzo 2018, tramite posta ordinaria, allegando copia del passaporto, all’indirizzo “Provincia autonoma di Trento - Dipartimento Cultura Turismo Promozione e Sport - Ufficio Emigrazione - Via Romagnosi, 9 - 38122 Trento – ITALIA” oppure via fax, sempre allegando copia del passaporto, al numero + 39 0461 493155, infine tramite mail (posta elettronica certificata), allegando copia del passaporto, all’indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Referente per l’iniziativa è Martina Saltori (+ 39 0461 493179; This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.).

Le domande – spiega la Provincia – verranno ordinate garantendo la precedenza agli emigrati più anziani e mai rientrati in Trentino. Tenendo conto del numero complessivo di domande pervenute e della provenienza dalle varie aree geografiche, si assicurerà in graduatoria una presenza omogenea per area. Per ogni nucleo familiare potrà essere presentata una sola domanda.
La graduatoria verrà adottata entro il 30 aprile 2018. (aise)