Tuesday 16th Oct 2018

La Rassegna “Fare Cinema”, organizzata quest’anno per la prima volta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano, mira a promuovere all’estero la produzione cinematografica italiana di qualità. In quest’ottica, l'Istituto Italiano di Cultura di Pretoria presenta al pubblico una settimana dedicata al cinema italiano. Questa rassegna, ideata per far conoscere anche in Sudafrica la grande tradizione di cinema italiano, consiste in un’ampia panoramica del cinema italiano, dalla Commedia all’italiana, ai classici moderni, film d’animazione, fino a pellicole di recente produzione.

I film saranno proiettati, uno ogni sera, da lunedì 21 a sabato 26 maggio 2018 presso il Brooklyn Theatre di Pretoria (Greenlyn Village Centre, Shop 21/Theatre, C/o Thomas Edison and 13th Streets, Menlo Park). Tutti i film sono in italiano con sottotitoli in inglese ed a entrata gratuita fino ad esaurimento posti. Per l’occasione il Cafè Artiste all’interno del Teatro preparerà alcuni piatti italiani ispirati ai film.

Programma:

21 Maggio, ore 19:00
La Gatta Cenerentola
A. Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone - 2017
Vincitore di numerosissimi premi, questo film d’animazione rilegge in chiave moderna la fiaba classica di Gianbattista Basile. E’ ambientato in un misterioso porto di Napoli, in un futuro non troppo distante, dove un’adolescente orfana e muta chiamata Mia lotta per sfuggire al boss della camorra Salvatore Lo Giusto e alla sua viziosa matrigna Angelica. Cerca di eludere l'ombra e i piani malvagi della sua matrigna e delle sei sorellastre che vivono tutte a bordo della Megaride, una nave bloccata nel porto della città.

22 Maggio, ore 19:00
Ammore e Malavita
Antonio Manetti e Marco Manetti – 2017
In questa commedia musicale ambientata a Napoli, Ciro è un temuto assassino. Insieme a Rosario è una delle due "tigri" al servizio di Don Vincenzo, "o're do pesce", e della sua astuta moglie, Donna. Fatima invece è una sognatrice, una giovane infermiera che deve essere messa a tacere perché si trova nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Ciro ha il compito di ucciderla, ma non ha fatto i conti con l’amore. Inizia così una lotta senza quartiere tra gli splendidi scenari dei vicoli di Napoli e il mare del golfo. Tra musica e azione, amore e pallottole.

23 Maggio, ore 19:00
La ragazza con la pistola
Mario Monicelli – 1968
Un classico della Commedia all’italiana. In un piccolo paese in Sicilia, la giovane Assunta è sedotta da Vincenzo. Ma il giorno dopo l'uomo fugge a Londra per evitare le conseguenze del suo gesto. Assunta, costretta a difendere il suo onore da sola in assenza di figure maschili nella sua famiglia, prende il treno per l'Inghilterra armata di una pistola. Una volta lì, si trova di fronte a una cultura completamente diversa e incontra un medico locale che prende a cuore il suo caso e, a poco a poco, riesce a cambiare la mentalità della ragazza, che inizia a studiare e lavorare, assumendo così quasi le vesti di una vera inglese.

24 Maggio, ore 19:00
La bella gente
Ivano De Matteo – 2009
Alfredo è un architetto. Susanna una psicologa. Gente di cultura, gente di ampie vedute. Cinquantenni dall'aria giovanile, dalla battuta pronta e lo sguardo intelligente. Vivono a Roma ma trascorrono i fine settimana e parte dell'estate nella loro casa di campagna all'interno di una tenuta privata. Un giorno Susanna, andando in paese, resta colpita da una giovanissima prostituta che viene umiliata e picchiata da un uomo sulla stradina che porta alla statale. In un attimo la vita di Susanna cambia, ha deciso che vuole salvare quella ragazza. Salvarla per salvare i propri ideali.

25 Maggio, ore 19:00
Pane e tulipani
Silvio Soldini – 2001
Rosalba è una casalinga di Pescara in gita con marito e due figli con una comitiva di compaesani. Durante una sosta in autostrada Rosalba si attarda alla toilette e il torpedone riparte senza di lei. Dopo il primo smarrimento la donna fa l'autostop e si ritrova a Venezia, dove non è mai stata. Decide di prendersi una vacanza dalla famiglia e dalla routine. Conosce un cameriere filosofo che le dà ospitalità, fa amicizia con la vicina di casa di lui, massaggiatrice, trova lavoro da un vecchio fioraio anarchico e bisbetico, e infine trova posto in questa eterogenea compagnia di nuove amicizie - e nuovi amori, anche l'improbabile detective privato che il marito di Rosalba ha messo alle costole della moglie.

26 Maggio, ore 18:00
Puccini e la fanciulla
Paolo Benvenuti – 2008
Per gli amanti dell’opera, la vita del grande compositore italiano Giacomo Puccini fornisce le basi per questo dramma storico. Nel 1909, Puccini sta lavorando duramente a "La Fanciulla del West" quando si trova al centro di uno scandalo dopo la morte della sua governante Doria, accusata ingiustamente di essere la sua amante.

Comments powered by CComment