Tuesday 27th Jun 2017

Stando a quanto riporta la rivista Bustle, è importante pianificare la propria alimentazione. Ecco i segreti e gli orari a cui attenersi secondo gli esperti - 

Livia Fabietti - La Stampa -
 
Nutrizione: quando si parla di cibo ci si addentra in un mondo pieno di insidie. Cosa mangiare nel corso della giornata? Alzi la mano chi, quotidianamente, non si pone questa domanda. Trovare il giusto equilibrio tra i diversi tipi di alimenti all’interno della dieta è fondamentale ma non sempre facile. Tante, tantissime le persone che si lasciano prendere dalla fame, o dalla disponibilità del frigo, senza preoccuparsi troppo di cosa portano in tavola. Sbagliato. Stando a quanto pubblicato dalla rivista Bustle, e ripreso anche dal Business Insider, sarebbe bene scoprire quale sia il momento migliore per consumare determinate sostanze nutritive al fine di aiutare il corpo e la mente nelle varie attività.

Esistono infatti dei momenti precisi in cui proteine, grassi e carboidrati devono essere consumati: perché? Il corpo è in grado di assorbirli e digerirli meglio. Basterà prestare una maggiore attenzione al proprio programma di nutrizione per avere più energia e rendere più serena ogni giornata: parola dei nutrizionisti.

Grassi&proteine: meglio evitarli la sera
Secondo la dietista Elizabeth Ann Shaw la sera sarebbe meglio evitare il consumo di cibi dall’alto contenuto di grassi e proteine difficili da digerire. Come ovviare al problema? “Se sapete di avere problemi di stomaco dopo i pasti, la sera sarebbe bene mangiare qualcosa di leggero”.

Mangiare proteine a colazione
La Dottoressa Shaw sostiene inoltre che il consumo di proteine sia più indicato al mattino. Cosa consiglia di mangiare a colazione? Una frittata di uova, ad esempio, è una scelta ottimale.

Consumare grassi “sani” a colazione
A dire la sua è stata anche la nutrizionista Pamela Nisevich Bede. A suo avviso la colazione sarebbe il pasto ideale per consumare alimenti ricchi di grassi. Opzioni salutari includono uova, latte intero o yogurt greco. Il grasso in questione, “bruciato”, fornirà l’energia necessaria al corpo nel corso della giornata.

Niente cibo grasso a cena
Secondo Susan Berkman, un dietista dell’Ohio State University Wexner Medical Center, i pasti dovrebbero contenere una piccola quantità di ogni tipo di macronutrienti. Spesso però ci sono alcune circostanze in cui l’organismo ha un maggiore bisogno di un nutriente specifico. “Mangiare una grande quantità di cibi ad alto contenuto di grassi potrebbe essere problematico la sera tardi. Possono essere infatti necessarie 2-4 ore di tempo per digerirli ergo il corpo non avrebbe modo di utilizzare l’energia in essi contenuta prima di immagazzinarla”- spiega Berkman.

Mangiare carboidrati prima dell’attività fisica
“Prima di fare esercizio fisico sarebbe bene introdurre nell’organismo qualcosa che fornisca energia immediata intorno alle 150-200 calorie come i carboidrati” – ha rivelato Berkman. Cosa mangiare dunque? Prima dell’allenamento si può fare un leggero spuntino con una barretta energetica.

Carboidrati e proteine dopo l’allenamento
“Dopo l’allenamento bisogna rifornire l’organismo di carboidrati e proteine entro mezz’ora“- sostiene Berkman. Proprio così: l’accrescimento muscolare richiede l’assunzione di proteine. I muscoli, inoltre, durante l’esercizio, attingono alle riserve di glicogeno che devono essere ripristinate assumendo carboidrati.

Carboidrati a cena
Secondo la Dott.ssa Bede il momento migliore per consumare carboidrati sarebbe la sera, a cena. Proprio così. E’ stato dimostrato che, mangiare carboidrati sani in porzioni modeste, non è una minaccia per la linea. Anzi. Stando a quanto dimostra uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Gerusalemme, apparso sulla rivista “Obesity”, il consumo serale di pane e pasta, ad esempio, potrebbe favorire la produzione di due ormoni, la leptina che controlla il senso di sazietà e l’adiponectina che regola l’attività dell’insulina.

Consumare più proteine durante il giorno
Le proteine sono fondamentali al fine di rendere equilibrata una dieta: aiutano infatti a rafforzare le difese immunitarie, mantenere i muscoli forti e non solo. Secondo Bede, il loro consumo andrebbe però suddiviso in 3-5 dosi durante l’intera giornata: a suo avviso, infatti, bisognerebbe introdurre nel corpo almeno 30 grammi di proteine tra i pasti principali e gli spuntini.