• Italtile
  • Wanda Bollo
  • Giuricich
Thursday, 17th August 2017 

Turismo


Informazioni turistiche del Sud Africa

Sigla nazione: ZA
Capitale amministr. : Pretoria
Capitale legislativa: Città del Capo
Capitale giudiziaria: Bloemfontein
Popolazione: 46.200.000
Superficie in Km2: 1.219.090    
Moneta: Rand (ZAR)

Coordinate geografiche
Confina a Nord con il Botswana, a Nord Est con lo Zimbabwe e il Mozambico, a Nord Ovest con la Namibia e si affaccia a Est e a Sud Est sull'Oceano Indiano, a Sud Ovest e ad Ovest sull'Oceano Atlantico. Il territorio ingloba inoltre il Lesotho e lo Swaziland.

Religioni
Maggioranza cristiana, suddivisa in diverse denominazioni protestanti ed in una minoranza di cattolici.  Presenti anche ampie comunità indù e islamiche.

Lingue utilizzate
Il Sud Africa ha ben 11 lingue ufficiali.  Le più diffuse sono: l'inglese, l'afrikaans e lo zulu.  L'inglese come lingua veicolare è diffusissimo in tutte le principali località, meno nelle aree rurali più remote.

Rete telefonica
Prefisso telefonico internazionale per il Sud Africa: (00 nel caso di chiamate dall'Italia) 27:

012 (prefisso per Pretoria)
011 (prefisso per Jahannesburg)
021 (prefisso per Cape Town)
031 (prefisso per Durban)
041 (prefisso per Port Elizabeth)
0437 (prefisso per East London)

Per telefonare dal Sud Africa in Italia: 00 (prefisso per le chiamate internazionali) - 39 (prefisso per l'Italia) - numero dell'abbonato.
La telefonia mobile è attiva in tutto il Paese.

Situazione climatica
Il paese si trova nell'emisfero australe, quindi le stagioni sono invertite rispetto all'Italia.Clima mite paragonabile a quello delle zone più temperate dei Paesi mediterranei. Le zone dove si riscontra il clima più temperato sono quelle costiere, tranne la parte nord della costa orientale che presenta caratteristiche tropicali; le zone dell'interno hanno invece un clima decisamente più secco.  L'estate (ottobre- aprile) è comunque generalmente calda (tiepida nelle ore serali) e piovosa. L'inverno (giugno - settembre) è secco ed assolato con brevi periodi particolarmente freddi. Nelle zone montane possono verificarsi anche precipitazioni a carattere nevoso.

Fuso orario
GMT+2
Rispetto all'Italia: +1 h; stesso orario quando in Italia vige l'ora legale.

Formalità valutarie
Importazione:

valuta locale: fino a 500 Rand;
valuta straniera: nessun limite ed è bene dichiararla all'ingresso nel Paese..
Esportazione: importi non superiori a quanto importato.

Documentazione necessaria per l'ingresso nel paese

Passaporto in corso di validità.

VISTO DI INGRESSO: Il visto non è richiesto su passaporto ordinario se ci si reca per turismo o affari fino a 90 giorni di permanenza. Il passaporto deve avere una validità di 30 gg oltre il periodo di soggiorno nel Paese. Poiché il periodo massimo di permanenza concesso al momento dell'ingresso, in caso non si sia muniti di visto, è di 90 giorni, è consigliabile viaggiare con un passaporto la cui validità residua sia di almeno 120 giorni, per evitare eventuali contestazioni al momento dell'ingresso nel Paese. Il visto è obbligatorio sempre su passaporto diplomatico e di servizio e su quello ordinario se ci si reca per svolgere attività lavorativa, anche se di breve durata (es. giornalisti, docenti). Le autorità sudafricane richiedono inoltre che il passaporto abbia almeno una pagina libera da altri timbri od annotazioni nella sezione riservata ai visti di ingresso: in tale pagina verrà infatti apposto, al momento dell'ingresso nel Paese, l'autoadesivo di permesso di soggiorno temporaneo.

Situazione sanitaria
La situazione sanitaria generale è buona. Acqua corrente e cibo non presentano in genere problemi particolari, soprattutto nelle grandi città e nelle strutture in prossimità delle maggiori aree turistiche.

È in ogni caso consigliabile mantenere un alto livello di igiene personale ed adottare particolari misure preventive, evitando di mangiare cibi crudi e bevendo solo acqua e bevande imbottigliate  senza aggiungere ghiaccio, nelle aree rurali delle Province del Limpopo, Mpumalanga e nel nord del KwaZulu-Natal, dove si verificano periodiche epidemie di colera. In caso di visita alle medesime aree (inclusi il "Kruger National Park" e la zona delle "wetlands" intorno a Saint Lucia), è fortemente consigliata anche una efficace profilassi antimalarica, a proposito della quale è comunque opportuno consultare preventivamente il proprio medico curante. Sono inoltre presenti, anche se non comuni, la bilharziosi (presso fiumi e laghi d'acqua dolce, nei quali è preferibile non bagnarsi) e la rickettosi ( febbre da zecche).

Va infine sempre tenuto presente che il Sud Africa è uno dei Paesi al mondo in cui si registra la maggiore diffusione del virus dell'HIV/AIDS.

Il livello delle strutture sanitarie private, anche altamente specializzate, è ottimo. È peraltro necessario munirsi preventivamente di una polizza sanitaria con copertura completa, la quale preveda anche la possibilità di un rimpatrio sanitario. È inoltre preferibile che l'assicurazione sanitaria assicuri l'opportunità di ottenere degli anticipi di denaro in caso di ricoveri ospedalieri. Nessuna prestazione sanitaria, infatti, viene erogata da cliniche private senza il pagamento anticipato di almeno un deposito (che talvolta può essere molto elevato), sempreché non esista tra la struttura sanitaria e la compagnia assicuratrice una convenzione che consenta di evitarlo.

Non si riscontrano particolari difficoltà nel reperimento dei farmaci maggiormente diffusi in commercio.

Sicurezza

La criminalità in Sud Africa ha raggiunto livelli obiettivamente preoccupanti è quindi indispensabile osservare strettamente le misure precauzionali indicate di seguito.

E' consigliabile scegliere alberghi o "guest-houses" di categoria alta ed in zona sicura (per quanto riguarda Johannesburg, evitare il centro e optare invece per le aree residenziali periferiche, quali Sandton, Houghton e Rosebank; a Pretoria preferire le aree di Pretoria East e South; a Cape Town preferire Oranjezicht/Gardens/Bishopcourt/Constantia/Camps Bay/ Waterfront).

Quando ci si sposta, è meglio evitare di muoversi a piedi nelle aree urbane - soprattutto non la notte e nei fine settimana - e non portare addosso oggetti di valore o documenti (è consigliabile fare sempre una fotocopia del proprio passaporto, conservando separatamente il documento originale), evitando  anche  di mostrare macchine fotografiche e di tenere il passo lento e incerto tipico di chi è in visita di piacere. L'uso del trasporto pubblico, peraltro scarsamente efficiente, è sconsigliato, alla luce delle carenti condizioni di sicurezza offerte (è preferibile rivolgersi piuttosto a compagnie di taxi affidabili e riconosciute). In particolare, sono da evitare minibus e treni locali (come la metro Johannesburg-Pretoria), e va tenuto presente che le stazioni del trasporto pubblico (in particolare la stazione dei pullman extraurbani "La Rotunda" e quella ferroviaria di "Park Station", entrambe a Johannesburg) e le aree circostanti sono spesso i luoghi preferiti da ladri e rapinatori.

Particolare attenzione deve essere prestata anche nell'uso degli sportelli bancomat, in prossimità dei quali spesso si verificano rapine o manomissioni del terminale finalizzate al furto della carta. È sempre consigliabile utilizzare gli sportelli all'interno dei centri commerciali ed evitare prelievi di denaro di notte o in luoghi isolati.

In Sud Africa sono anche diffusi truffatori che operano frodi internazionali promettendo a stranieri la possibilità di entrare in affari, spesso non ben definiti o addirittura chiaramente illeciti, con enormi prospettive di lucro. Nel caso si venga contattati in tal senso, non fornire assolutamente, a persone sconosciute, dettagli relativi a conti bancari o comunque altre informazioni personali di carattere finanziario, né bisogna presentarsi ad eventuali appuntamenti portando con sé rilevanti somme di denaro.

In linea generale, è comunque essenziale mantenere un atteggiamento guardingo in ogni occasione e non dare fiducia ad interlocutori sconosciuti.

Nel malaugurato caso in cui si rimanesse vittima di un atto criminale, cercare di mantenere sempre la calma ed evitare assolutamente qualsiasi reazione, assecondando per quanto possibile i malviventi.

Per coloro i quali intendano visitare il Paese in automobile, si ricorda che in Sud Africa si guida tenendo la sinistra. Anche in questo caso è necessario osservare sempre la massima attenzione. Infatti, nonostante le condizioni della rete viaria siano in genere molto buone, le condizioni del traffico presentano spesso un certo livello di pericolo. Lo scarso livello di manutenzione di numerosi veicoli circolanti ed altri fattori quali l'alta velocità e gli scarsi controlli, hanno contribuito ad un sempre crescente numero di vittime per incidenti stradali.

Si consiglia inoltre particolare cautela nelle soste ai semafori, dove spesso si verificano furti agli automobilisti: tenere portiere e finestrini ben chiusi e non scendere dall'auto se viene segnalato un guasto alla vettura.

È in particolare consigliabile affittare un telefono cellulare (è possibile farlo in aeroporto), in modo da poter subito chiamare il soccorso stradale (gestito dalla Automobile Association) in caso di guasti o inconvenienti (è altamente consigliabile chiudersi in macchina ed attendere il soccorso stradale piuttosto che cercare di chiedere soccorso ad altri automobilisti). Evitare l'utilizzo delle pompe di benzina dopo il tramonto.

Si consiglia quindi, ove possibile, di evitare spostamenti nelle ore notturne e di viaggiare in convoglio con altre auto, dotandosi sempre di mappe stradali aggiornate e cercando di non abbandonare gli itinerari principali.

Per qualsiasi emergenza, si consiglia di mettersi immediatamente in contatto con il più vicino Consolato, Ambasciata o Agenzia consolare italiani, usando i recapiti (eventualmente anche i numeri di emergenza) riportati alla fine di questa scheda.

Zone a rischio:

Il centro delle grandi città, specialmente di notte e nei fine settimana (a Johannesburg, evitare assolutamente le zone di Berea, Hillbrow e Yeoville);

Le "townships", ossia le bidonvilles che sorgono ai margini delle grandi città, come "Alexandra" e "Soweto" (visitabile però con apposite escursioni organizzate) a Johannesburg, "Kayelitsha" e "Cape Flats" a Cape Town, "Mamelodi" a Pretoria.

Zone di cautela: Tutto il paese

Avvertenze

Normative, usi e costumi locali

Sono considerati reato e, quindi puniti, l'uso e il possesso di droghe (anche leggere). Sono perseguite severamente anche violazioni commesse a danno di minori e le violenze carnali in genere.

Documenti Auto

Assicurazione

E' richiesto il carnet di passaggio in dogana per veicoli importati temporaneamente

L'assicurazione RC è obbligatoria e la garanzia deve essere illimitata. Il premio d'assicurazione RC è compreso nel prezzo della benzina.

Assicurazioni estere accettate

Solo quelle rilasciate nei paesi della comunità doganale dell'Africa meridionale.

Assicurazione a breve termine

Sotto riserva delle norme di garanzia usuali, è possibile contrarre un'assicurazione a breve termine per tutti i rischi presso la compagnia d'assicurazioni dell'AA del Sudafrica:

INDIRIZZI UTILI

Mutual and Federal Insurance Co. Ltd.
69 President Street
Johannesburg 2001
tel. 011-374 9111 fax 374 26521

Patente

Patente italiana accompagnata da traduzione giurata in inglese
Patente del modello dell'Unione Europea
Patente internazionale ( modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968)

Per noleggiare un veicolo è necessaria la patente internazionale

Telefoni utili
The Automobile Association of South Africa (AASA)
Denis Paxton House
Kyalami Grand Prix Circuit
Allandale Road
Midrand, 1685
P.O. Box 596
Johannesburg 2000
tel: 0027 11 7991736 fax: 7991795
Internet: www.aa.co.za
e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Soccorso stradale tel: 083 84322 (numero verde)

Norme di Guida

Guida a sinistra.

Limiti alla circolazione

Non vi sono restrizioni tranne che su certe strade dove vengono indicati limiti di peso e dimensioni. I seguenti veicoli non possono circolare sulle corsie veloci e le strade a carreggiate separate: ciclomotori, tricicli, vetture a tre ruote, veicoli di meno di 230 kg destinati ad un conducente disabile.

DIMENSIONI E PESI CONSENTITI

Altezza

Autobus a due piani 4,65 m

altro veicolo 4,10 m

Larghezza fuori tutto

corriera, camion oltre 16 t 2,60 m

altro veicolo 2,50 m

Lunghezza fuori tutto:

veicolo per il trasporto di passeggeri 12,50 m

autotreno 20,00 m

rimorchio, non inclusa barra o dispositivo d'aggancio 8,00 m

Un carico può sporgere di 150 mm sul lato di un veicolo e di 300 mm sul retro: Al di là di questi limiti esso deve essere segnalato da un riflettente rosso o da una lampada rossa.

Rimorchi

Il numero massimo di rimorchi è 2. La lunghezza totale del veicolo trattore e dei suoi rimorchi non può superare i 20 m. A volte vengono concesse delle deroghe. Alcuni tipi di mezzi pesanti non sono autorizzati a trasportare rimorchi. I rimorchi non possono essere utilizzati per il trasporto di persone a pagamento. Un rimorchio fino a 750 kg. che non superi la metà del peso del veicolo trattore, deve avere un freno di stazionamento. Se il suo peso è superiore, deve avere un freno di stazionamento ed un freno di servizio. Un rimorchio che superi 750 kg ma non 3500, che non superi il peso del veicolo trattore, deve avere un freno di stazionamento ed un freno di servizio.

Nel caso un veicolo importato temporaneamente superi le dimensioni ed i pesi indicati nella Convenzione sulla circolazione stradale (Ginevra 1949), per la sua circolazione è necessaria una domanda di permesso speciale fatta all'Amministratore di ciascuna provincia in cui detto mezzo circolerà (attraverso le autorità d'immatricolazione).

Tasso alcolico nel sangue

Limite consentito: un conducente è passibile di un'ammenda allorchè il tasso alcolico nel sangue superi 0,05% (o allorchè il tasso alcolico nell'alito superi 0,35 g/l) Per i conducenti professionali il limite è di 0,02%.

Test di rilevamento I test per l'alito effettuati a caso sono rari, ma possono spesso essere effettuati in occasione di feste o di controlli sistematici.

Multe ed altre sanzioni

Multe sul posto Una multa sul posto può essere comminata in caso d'infrazione minore; in questo caso essa deve essere pagata alle autorità della circolazione o ad un tribunale. L'ammontare massimo è di 1500 ZAR.

Violazione alle regole della circolazione, multe min. max:

eccesso di velocità: da 300 a 6000 ZAR

sosta vietata da 100 a 150 ZAR

eccesso di alcol 24.000 ZAR o un anno di prigione

guida pericolosa 24.000 ZAR o un anno di prigione

le pene aumentano a ciascuna recidiva, sino al ritiro della patente a vita. Un tribunale può iscrivere i dettagli di un crimine sulla patente, ritirarla o annullarla.

Equipaggiamento obbilgatorio

Casco di protezione per motociclisti: obbligatorio.

Cinture di sicurezza, seggiolino per bambini Obbligatorio indossare le cinture se il veicolo ne è provvisto, sia davanti che dietro. I minori di 14 anni devono essere seduti su un seggiolino o altro sistema di ritenuta adatto alla loro taglia.

Triangolo Obbligatorio per veicoli commerciali e corriere, autobus e minibus.

Pneumatici profilo minimo: 1,5 mm su tutto il battistrada

Luci Le luci di una moto devono essere accese notte e giorno: I proiettori sono in genere proibiti, salvo che in casi particolari da parte dei servizi di soccorso o assistenza.

Gomme chiodate e catene per neve

Il clima non ne richiede l'uso

Veicoli importati temporaneamente

con documento doganale

I seguenti veicoli possono essere importati temporaneamente in Sudafrica ed in tutta la zona doganale comune dell'Africa meridionale (Botswana, Lesotho, Namibia e Swaziland) sotto copertura di un carnet di passaggio in dogana o di un trittico emessi da un club affiliato FIA , o di una cauzione, a condizione che l'importatore sia un turista di buona fede od un residente temporaneo e che il veicolo sia destinato a suo uso personale:

ciclomotore e motociclo (con o senza side-car)

vettura privata o altro veicolo per il trasporto misto

vettura da corsa monoposto (se ha più d'un posto rientra nella categoria di vettura privata (vedi nota 1)

camper

roulotte trainata da una vettura (v. oltre)

rimorchio per bagagli trainato da una vettura (v. oltre)

Un 'autoradio, una tv , montati su un veicolo o un'imbarcazione, possono essere iscritti sul documento doganale.

Il periodo d'importazione temporanea è 12 mesi.

L'importazione sotto copertura di un carnet o di un trittico è fortemente raccomandata, ad evitare che le autorità doganali esigano che l'ammontare della cauzione copra il totale dei diritti, del sovrapprezzo e della tassa di vendita applicabile ai veicoli. Se viene versata una cauzione, l'importatore riceve un permesso d'importazione temporanea.

N.B: l'AASA non rilascia carnet o trittici se non a persone residenti in Sudafrica.

nota 1:

Una vettura da corsa, immatricolata o no, e tutti i pezzi di ricambio importati con la vettura, è bene siano coperti da un Carnet di passaggio in dogana o da un carnet ATA, emesso nel paese di provenienza o da una cauzione. Un inventario dei pezzi di ricambio deve essere allegato al carnet. I combustibili (lubrificanti, carburanti ecc.) sono sottoposti al pagamento dei diritti.

Una bicicletta può essere importata solo contro deposito di diritti doganali.

Veicoli da noleggio e veicoli condotti

da persone diverse dal proprietario

Un veicolo da noleggio può essere importato temporaneamente sotto copertura di un carnet ATA o di un permesso d'importazione temporanea . Il carnet ATA deve essere a nome della compagnia di noleggio ed accompagnato da una delega per il locatario. Il permesso d'importazione è a nome dell'importatore che deposita la cauzione.

Roulotte, Camper e rimorchi per bagaglio

Una roulotte o un rimorchio possono essere importati sotto copertura di un documento emesso per il veicolo trainante: non è necessario emettere documenti separati, a meno che i due veicoli non vengano importati separatamente. Si raccomanda di avere un inventario del contenuto della roulotte o del rimorchio.

NORME VARIE

Divieti d'importazione

droghe e stupefacenti

arma da fuoco automatica, militare o non identificata

esplosivi, fuochi artificiali

pubblicazioni o oggetti di carattere osceno o pornografico

pubblicazioni o oggetti di natura sediziosa

veleni o sostanze tossiche

Limitazioni all'importazione

Piante e prodotti di piante: permesso da ottenersi presso: Directorate of Plant and Seed Control, Private Bag X179 Pretoria 0001

Piante o animali selvaggi minacciati d'estinzione (vivi o morti) o qualsiasi oggetto fatto con questi animali: permesso da ottenersi presso le autorità di protezione della natura:

Transvaal Director of Nature Conservation Private Bag X209 Pretoria 0001

Provincia del Capo Director of Nature Conservation Private Bag X9086, Cape Town 8000

Libero Stato d'Orange Director of Nature Conservation P.O. Box 517 Bloemfontein 9300

Natal The Director, Natal Parks Board P.O. Box 662 Pietermaritzburg 3200

Qualsiasi articolo non ammesso in franchigia lo è contro deposito dei diritti doganali. In questo caso viene emessa una ricevuta speciale (Tourist Baggage Receipt) per ottenere il rimborso alla dogana d'uscita su presentazione di questa e dell'articolo temporaneamente importato. L'esportazione deve aver luogo entro i 12 mesi successivi alla data d'importazione.

L'importazione di monete d'oro, collezioni di monete antiche, francobolli, oro grezzo ed imitazioni di banconote sudafricane deve sottostare ad un'autorizzazione da ottenersi presso: General Manager Exchange Control Department South African Reserve Bank P.O. Box 3125 Pretoria 0001.
Limiti

Limiti di velocità

in agglomerato urbano            60km/h

fuori dei centri abitati:

su strade non asfaltate:  80 km/h
su strade asfaltate         120 km/h

Bisogna guidare a velocità moderata di notte per evitare collisioni con animali che rischiano di essere accecati dalle luci del veicolo.

Viabilità

Rete stradale ordinaria

275.971 km di cui 57.954 asfaltati.

Rete ferroviaria

22.657 km

Porti

Città del Capo; Richards Bay, Durban, Saldahna Bay, East London, Port Elizabeth, Mossel Bay.

Aereoporti

Johannesburg, Pretoria, Durban, East London, Città del Capo

Alberghi

Ente Turismo Sudafricano:
www.turismosudafricano.com
www.southafrica.net

Indirizzo ufficio turistico

in Italia

Ente Turistico Sud Africano
Via Mascheroni 19
20145 Milano
tel 0243911150
Numero verde: 800925245
Internet: www.southafrica.net
e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 
Our Country in a nutshell

At the southernmost tip of the African Continent lies a country just waiting to be discovered, a place that offers endless opportunities for adventure, relaxation and cultural sharing. It is a large and scenically diverse country, ringed by beautiful beaches and the blue-green waters of two oceans.

Our people are friendly, our beaches and surf are clean and safe, our flora and fauna unique, our cuisine exquisite and our forests emerald green, all contained within an area of approximately 1 220 000 square km. The whole of South Africa is larger than Germany, France, Italy, Belgium and Holland put together and offers just as much cultural diversity.

South Africa’s long, almost 3000-km, coastline offers views of unsurpassable beauty and plenty of opportunities for swimming and water sport. Some of our beaches host regular international surfing competitions and our harbours are popular destinations with yacht owners from all over the world. Inland, South Africa provides access to the bordering countries of Namibia, Botswana and Zimbabwe, Mozambique and the Kingdom of Swaziland. The small Kingdom of Lesotho lies in the south-east of the country and is completely enclosed by South Africa. Our sophisticated infrastructure makes it the ideal starting point for a tour of the African Continent. The well-developed road and transport system, as well as the excellent accommodation and telecommunications facilities enable visitors to enjoy their stay in comfort. South Africa offers foreign visitors all the comforts they may desire against the backdrop of the unspoilt splendour of Africa.

South Africa is known as a country that houses an amazing diversity of fauna and flora and geographical features within its borders. The scenic diversity is partly caused by the effect of the cold north-flowing Benguela Current on the west coast and the warm south-flowing Mozambique-Agulhas Current on the east coast. The contrast in temperature is part of the reason why the east and west coasts of South Africa have significant differences in climate and vegetation. It also causes big differences in the marine life of the two coasts.

South Africa’s surface is divided into two major physiographic features - the interior plateau and the land between the plateau and the coast. The boundary between these two areas is the Great Escarpment, the most prominent and continuous mountainous feature in the country. Its height above sea level varies from 1 500 m in the south-west to 3 482 m in the KwaZulu-Natal Drakensberg Mountain Range. Inland from the Escarpment lies the interior plateau with its wide-open plains. Within the contrasting zones of the country some of the world’s most diverse animal and plant kingdoms are found. In fact, South Africa is the only country in the world that can boast of having its own unique floral kingdom, the Cape fynbos.

At the southernmost tip of the African Continent lies a country just waiting to be discovered, a place that offers endless opportunities for adventure, relaxation and cultural sharing. It is a large and scenically diverse country, ringed by beautiful beaches and the blue-green waters of two oceans.

We, as proud citizens of our country South Africa invite you to come, to explore and to discover the wonders of our world for yourself !

This material is reproduced with the kind permission of the CSIR from their VeZa Cd Series which is a complete integrated education, travel and tourism tool, offering the user a unique combination of video clips, photographs, text articles, unique artwork and graphics as well as 3-dimensional IPIX photographs and a vector based mapping system. The VeZA software is contained on three Cd Roms with a user friendly multimedia interface. For further information or to order the VeZA Cd Series follow this link - www.veza.co.za

Provinces


Our country is divided into nine provinces, each with its own distinct character and identity.

Eastern Cape
The Eastern Cape is the second largest of the nine provinces. The natural diversity of this province is remarkable, ranging from the dry desolate Great Karoo landscape to lush forests, fertile valleys, sandy beaches and the mountainous southern Drakensberg region.

The main attraction of the Eastern Cape is its astonishing coastline. With its wide sandy beaches, endless sweeps of rocky coves, secluded lagoons and towering cliffs, the Indian Ocean coastline provides the province with a rich natural resource, offering an attraction for every taste.

Free State
Embraced by several other provinces, the Free State lies in the heart of the country. The Kingdom of Lesotho nestles cosily in the hollow of its bean-like shape.
From the major cities to the rural village townships, the hospitality of the people is as overwhelming as the scenery is beautiful. The scenic beauty of the Free State reaches a climax in the Eastern Free State Highlands on the border of Lesotho. The amazing sight of cherry orchards clinging to the sides of sandstone-topped mountains that reflect the different colours of sunrise and sunset is something not to be missed.

Gauteng
This province is aptly named with the Sotho word, which means “Place of Gold”. Since 1886, when an unemployed miner bent down to pick up a stone and noticed traces of gold, adventurers and dreamers have travelled from all over the world to reach the province of Gauteng.
Gauteng is geographically the smallest but economically the most significant of South Africa’s provinces. The modern Gauteng is a province of immense vitality, diversity and, above all, of opportunity. But the landscape is not only covered with modern buildings, Gauteng also has wide, open grasslands, unspoilt thornveld, rolling hills and mountains to offer.

KwaZulu-Natal
This Zulu kingdom by the sea forms the east coast of South Africa and is often called South Africa’s garden province. From the peaks of the Drakensberg Mountain Range that hover protectively over the San rock art heritage to the sandy beaches and subtropical greenery of the coast, it is an amazing sight to behold.
Sheer physical beauty combined with a diversity of natural resources and an all-year round sunny climate make this a land well worth visiting. The warm Indian Ocean washing along the beaches makes it the winter-holiday province of the country.

Limpopo
The Limpopo lies within the area formed by the great elbow of the Limpopo River. This province with its dramatic contrasts, true bushveld country and majestic mountains, indigenous forests and unspoilt wilderness area, is bordered by Botswana, Mozambique and Zimbabwe on the west, east and north respectively. The subtropical climate and high summer rainfalls have combined to create vegetation of breathtaking lushness and beauty. Distant mountains frame the endless landscapes of the true bushveld with its trees and thorny terrain housing the unique wildlife of the area.
The province is a well-managed conservation area and is also host to such diverse nature features as wetlands and the Lowveld.

Mpumalanga
No nature lover or hiker should leave South Africa without having experienced the delights of Mpumalanga. It is an area of immense natural beauty - a true African landscape. The combination of majestic mountain scenery, wide horizons, lush forests and craggy rock formations, quickly brings the visitor under the enchantment of the mystery of Africa.
In addition to its fascinating flora and fauna, Mpumalanga also offers the legacy of tribal legends and the gold rush fever of the 1870s.

North West
North West, the platinum province, is one of the smaller provinces. Together with the Vaal Reef Gold Mines in Gauteng, the platinum mines of the province account for nearly 60 per cent of South Africa’s economic activity. The fertile plains of North West are striped yellow and green by the sunflowers and mealies (maize) that grow abundantly in the hot sun, broken only by the bushveld landscape covered with thorn trees. A journey through the wild Pilanesberg Mountains brings the visitor into the bowl of a crater where two of the country’s most popular casinos and holiday resorts, Sun City and The Lost City, nestle.

Northern Cape
The vast, sun-kissed Northern Cape is the largest province in South Africa but has the smallest population. Visitors quickly come under the calming influence of the vast open landscapes, the early-morning sunrise over rust-red dunes and the roaming herds of antelope. Much of this immense region is made up of rugged desert, but the mighty Orange River forms the province’s northern boundary with Namibia and waters a highly fertile area where an abundance of crops are grown. South Africa’s wild flower extravaganza takes place here every year after the first spring rains, decorating the arid area with abundant natural colours.

Western Cape
At the south-western tip of the Continent of Africa, the Western Cape is an area of such beauty and contrast that few people can visit it without falling in love with it. Straddling the Peninsula is the famous Table Mountain - a spectacular backdrop to the city of Cape Town. A landscape of majestic mountains, lush valleys, rivers and beaches, orchards and wine farms await explorers of this region. It is also home to “fynbos”, one of the six floral kingdoms in the world. The abundance and quality of the products of the wine estates, the spectacular Garden Route along the coast and the rugged landscape of the West Coast provide a playground suited to the tastes of all visitors.
 
Our people


The South African nation is made up of people whose ancestors have lived here for thousands of years as well as of people whose ancestors travelled from the other side of the world to create a new future for themselves. Our society is a dynamic blend of age-old customs and modern ways and our identity is the result of a mix of cultures, the cross-pollination of ideas, words, customs, art forms as well as of culinary and religious practices.

To incorporate the spirit of reconciliation and mutual respect which characterises the South African society, the country recognises 11 official languages. They are, in alphabetical order: Afrikaans, English, Ndebele, Northern Sotho, Southern Sotho, Swati, Tsonga, Tswana, Venda, Xhosa and Zulu.

South Africa is home to the most diverse groups imaginable. City dwellers live their fast-paced Western lifestyle in a world that modern technology has created, and some rural tribe members choose to live very much as their ancestors did hundreds of years ago. A large number of the approximately ten million urban Africans are second and third generation town and city dwellers and hundreds of thousands are migrant workers. As a result, the different cultures have fused together in the cities and a distinctive subculture has developed that includes the traditional and the new.
 
Plant and animal life


South Africa is home to an astonishing variety of plants and animals. Our indigenous plant life includes some 22 000 species of flowering plants (including 730 species of trees) and some 900 species of birds, representing 22 of the world’s living orders. The country is divided into six natural vegetation regions. The Mediterranean winter rainfall area in the south-western Cape is characterised by fynbos vegetation. To the east lie natural temperate forests and subtropical coastal forests.

Behind the mountains that divide the coast from the inner plateau lies a desert and semi-desert landscape, characterised by shrubs and grassland. The central highland consists of natural grassland and sparse clumps of trees. The coastal stretches are characterised by subtropical humid conditions. Sparse desert flora characterises the vegetation of the West Coast. South Africa is the natural habitat of many species of animals, both carnivore and herbivores. Our most famous four-footed inhabitants are the elephant, buffalo, lion, leopard and rhinoceros, better known as the Big Five.

Fortunately, we have a long history of protecting our natural heritage. Visitors can therefore look forward to exploring our many nature reserves and game farms, set among such different landscapes as grassy veld, mountains, beaches, forests and deserts. The country boasts with some 800 game reserves and 19 national parks and hundreds of privately owned wildlife sanctuaries. We also have large tracts of land, wilderness areas, that have been established to protect their original natural character. Romantic and adventurous safaris into the bush are an experience not to be missed, an opportunity to become one with nature and discover our land in a unique way.
 
Mineral wealth


The unique and extensive geological formations in South Africa are the origins of our mineral wealth. The Witwatersrand Basin holds a considerable share of the world’s gold reserves, as well as some uranium, silver, pyrite and osmiridium. This basin yields some 98 per cent of South Africa’s gold. The Bushveld Complex in Mpumalanga and Limpopo produces more than half of the world’s chrome ore.

Ores of vanadium, iron, titanium, copper, nickel and fluorspar are also found here.

South Africa also possesses some other important mineral reserves:

The Transvaal System contains more than 80 per cent of the world’s manganese reserves, as well as significant amounts of iron ore.

Mpumalanga and KwaZulu Natal have significant coal and anthracite reserves.
The Phalaborwa Igneous Complex contains extensive deposits of copper, titanium, phosphate, iron, vermiculite and zirconium.

The Northern Cape has significant deposits of zinc ores, as well as copper and lead.

Diamonds (kimberlites, alluvial and marine), as well as titanium, iron and zircon are found allover the country.

As a result of these mineral riches, South Africa is one of the world’s largest mineral producers. Most of these minerals are mined for the international market.
 
Climate


South Africa lies in the Southern Hemisphere, which means that we experience the exact reverse of the seasons in the Northern Hemisphere. South African temperatures are governed by three main features. Firstly, because of South Africa’s greater height above sea level, temperatures tend to be lower here than in other regions in the world in similar latitudes, for example Australia.

Secondly, despite a latitudinal span of 13 degrees, average annual temperatures are remarkably uniform throughout the country, mainly due to the increase in the height of the plateau towards the north-east. The third feature is the striking contrast between temperatures on the east and west coasts, as caused by the difference between the temperatures of the Mozambique-Agulhas and Benguela Currents. Over 40 per cent of the country area lies above 1 210m above sea level, a factor which influences the temperatures and rainfall in the interior significantly.

South Africa’s climate is generally sunny and temperate, creating ideal conditions for outdoor adventures. Our average number of sunshine hours per day is among the highest in the world. Temperatures above 32º C are fairly common in summer in South Africa and in some areas frequently exceed 38º C. Although these temperatures are normally comfortable and are particularly enjoyed by visitors from colder regions, visitors are warned to have respect for our sun and apply sunscreen products when outside for a number of hours.

The dry conditions and abundant sunshine are caused by South Africa’s location in the subtropical belt of high pressure. Fortunately, the wide expanses of ocean on three sides of South Africa have a moderating influence on the climate. Where the land meets the sea, gale-force winds frequently blow, especially in the south-western and southern coastal areas. The rest of the country, however, does not suffer from these winds.

Winter temperatures are generally mild and periodic snowfalls only occur in the higher mountain ranges of the Eastern and Western Cape and KwaZulu-Natal. South Africa has an average annual rainfall of only 464 mm, against the world average of 857mm. In total, 65 per cent of the country has an annual rainfall of less than 500mm which is usually regarded as the absolute minimum for successful dry-land farming. This potential problem has largely been countered by the construction of excellent irrigation systems.

Frost often occurs on the interior plateau during cold, clear winter nights, with ice forming on still pools and in water pipes. The incidence of frost decreases to the north of the country, while the coast is virtually frost-free. Snow is a rare occurrence except on some mountaintops, for example in the Drakensberg Mountain Range. Another example of our astonishing diversity is the Western Cape that experiences a Mediterranean climate (dry summers and winter rainfall) while the rest of the country gets its rain in summertime.
 
Symbols


The South African flag was first used on 27 April 1994. Its colours are black, blue, green, red, yellow and white, but no universal symbolism is attached to the colours since different colours and colour combinations mean different things to different people. The central design, starting as a “V” at the flag-post, coming together in the centre and extending towards the edge in a single line represents the coming together of the diverse elements that form the South African society.

The national anthem of South Africa is Nkosi Sikelel’ iAfrika, composed in 1897 by a teacher called Enoch Sontonga. He was well known for his sad songs written to commemorate the suffering of the African people. The words of the first verse were written as a Xhosa hymn but for decades the oppressed people of South Africa regarded this as their national anthem.
Eventually, on 20 April 1994, a proclamation issued by the State President formalised both Nkosi Sikelel’ iAfrika and Die Stem (The Call of South Africa) as the national anthems. In 1996, a shortened version, combining the two, was released.

Nkosi sikelel’iAfrika and Die Stem / The Call of South Africa

Nkosi sikelel’iAfrika
Maluphakanyisw’uphondo lwayo,
Yizwa imithandazo yethu,
Nkosi sikelela, thina lusapho lwayo.
Morena boloka setjhaba sa heso,
O fedise dintwa la matshwenyeho,
O se boloke, O se boloke setjhaba sa heso,
Setjhaba sa South Afrika - South Afrika.
Uit die blou van onse hemel,
Uit die diepte van ons see,
Oor ons ewige gebergtes,
Waar die kranse antwoord gee,
Sounds the call to come together, And united we shall stand,
Let us live and strive for freedom, In South Africa our land.
 
 

 
 

  • Grandi
  • Nimpex
  • Rialto Foods

Contact

Direttore/Editor

tel. (0027) (021) 434 3210 cel. (0027) (083) 302 7771

3 Torbay Road, Green Point 8005, Cape Town, South Africa

email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">

Disclaimer

"I contenuti offerti dal portale "LA GAZZETTA DEL SUD AFRICA" sono gratuiti, redatti con la massima cura/diligenza, e sottoposti ad un accurato controllo da parte della redazione. La Gazzetta del Sud Africa, tuttavia, declina ogni responsabilità, diretta e indiretta, nei confronti degli utenti e in generale di qualsiasi terzo, per eventuali ritardi, imprecisioni, errori, omissioni, danni (diretti, indiretti, conseguenti, punibili e sanzionabili) derivanti dai suddetti contenuti.

Testi, foto, grafica, materiali audio e video inseriti dalla redazione della Gazzetta del Sud Africa nel proprio portale non potranno essere pubblicati, riscritti, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte degli utenti e dei terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma."